dcsimg

L’estate del 1998 è rimasta nella memoria collettiva di molti per i Mondiali di Calcio che si sono disputati in Francia – e vinti proprio dai padroni di casa. Però è anche stata un’estate (per chi era adolescente o giovane, soprattutto) che ha lasciato il segno musicalmente, un segno ancora vivo nella memoria: le hit che giravano in radio e nei lettori cd a livello internazionale erano davvero tante, e dei generi più disparati. Facciamo un tuffo nel passato e rivediamole insieme.

 

Los Umbrellos, No Tengo Dinero
Con questo pezzo i Los Umbrellos (danesi a dispetto del nome) hanno dominato le classifiche di mezza Europa – posizionandosi per diverse settimane nella Top5 di Austria, Danimarca, Italia e Svizzera – oltre che di Stati Uniti e Nuova Zelanda.

 

Lenny Kravitz, If You Can’t Say No
Il video di questa canzone è stato girato dal regista Mark Romanek (che ha lavorato anche con Red Hot Chili Peppers, Madonna, Janet&Michael Jackson, Nine Inch Nails tra gli altri) e vi ha preso parte anche la modella e attrice Milla Jovovich.

 

Ace Of Base, Life Is A Flower
È il primo singolo estratto dall’album Flowers uscito quell’anno. Una curiosità: il pezzo è uscito negli USA con il titolo Whenever You’re Near Me e un testo differente.

 

Savage Garden, Truly Madly Deeply
I Savage Garden hanno raggiunto il successo in Australia nel 1997 con questa canzone, ma hanno definitivamente conquistato il mercato l’anno successivo, il 1998 per l’appunto. Sono state realizzati due diversi video, uno per la versione originale australiana e l’altro (girato a Parigi) per il mercato internazionale.

 

Ricky Martin, La copa de la vida
Uscita a marzo 1998, questa canzone tratta dal secondo album di Ricky Martin Vuelve è diventata l’inno ufficiale dei Mondiali di Calcio che si sono giocati in Francia nell’estate del 1998.

 

Eagle-Eye Cherry, Save Tonight
La clip di questa canzone è stata girata a Stoccolma e mostra il cantante impersonare personaggi diversi, all’interno della stessa storia, per raccontarla da prospettive diverse.

 

Boyzone, All That I Need
Con questo singolo la band di Ronan Keating ha venduto oltre 220.000 copie nel solo Regno Unito, ma le ottime vendite non sono state sufficienti per impedire al gruppo di sciogliersi, l’anno successivo.

 

Robbie Williams, Let Me Entertain You
Nel video di questo pezzo, il quinto e ultimo estratto dal disco Life Thru a Lens del 1997, Robbie e la sua band sono vestiti e truccati come i Kiss: visto che Gene Simmons negli Anni Ottanta aveva fatto causa per un'”appropriazione” simile, l’ex Take That temeva sarebbe successo qualcosa di simile. Ma per fortuna non è andata così.

Lighthouse Family, High
High è singolo di maggior successo dei Lighthouse Family, che si sono conquistati la vetta delle classifiche di mezzo mondo, rimanendo per diverse settimane nella Top10.

 

Backstreet Boys, All I Have To Give
L’album Backstreet’s Back che contiene All I Have To Give è stato pubblicato nell’agosto del 1997 ma ben un anno dopo i Backstreet Boys erano ancora nelle orecchie di tutti con questo pezzo.

 

Anouk, Nobody’s Wife
Anche se in Italia non abbiamo più sentito parlare di Anouk dopo che ci ha fatto cantare e ballare con questo pezzo per tutta l’estate del ’98, la cantante olandese ha poi proseguito in patria la sua carriera, arrivando ad incidere ben 11 dischi in studio, 5 live e 2 raccolte.

 

Jamiroquai, Deeper Underground
Deeper Underground è uscita il 13 luglio del 1998 ma da lì a poco si è subito imposta come uno dei pezzi che ha più caratterizzato quell’estate. È un pezzo talmente iconico e impattante continua a macinare views e ascolti streaming, oltre ad essere uno dei brani immancabili nelle setlist di Jamiro.

 

Iris, Goo Goo Dolls
Scritta originariamente per la colonna sonora del film City Of Angels, Iris è stata determinante per il successo della band e del disco Dizzy Up The Girl in cui è stata inclusa.

 

Alanis Morissette, Uninvited
Anche Uninvited è stata incisa per la soundtrack di City Of Angels.

 

Cornershop, Brimful Of Asha
Incisa nel 1997, Brimful Of Asha ha raggiunto il successo planetario solo nel 1998, dopo che ne è stata realizzata una nuova versione remixata, che si è imposta nell’airplay internazionale, arrivando anche in Italia.

 

All Saints, Never Ever
Il successo di questo pezzo delle All Saints è stato così epocale che fino al 2013 ha detenuto il record di brano di una girl band più venduto di sempre in UK, sul secondo gradino del podio, dietro solo a Wannabe delle Spice Girls.

 

Photo by Conner Murphy on Unsplash

0 Comments

Leave a Comment